EASL 2017
Gastroenterologia Xagena
AASLD

Aumento del rischio di epilessia nella celiachia verificata mediante biopsia


La celiachia è associata a diversi disturbi neurologici, ma non è chiaro se sia associata con la epilessia.

Uno studio ha cercato di verificare l’esistenza di una eventuale associazione.

Uno studio di coorte, effettuato in Svezia, ha identificato gli individui a cui era stata diagnosticata malattia celiaca nel periodo 1969-2008 ( Marsh 3: atrofia dei villi ).

Sono stati presi in esame 28.885 individui con celiachia e 143.166 controlli.

E’ emerso che i pazienti con celiachia erano ad aumentato rischio di epilessia ( HR=1.42 ); 272 soggetti con malattia celiaca hanno avuto una diagnosi di epilessia contro 192 casi attesi.

Il rischio assoluto di futura epilessia in pazienti con celiachia è stato di 92/100.000 anni-persona ( eccesso di rischio=27/100.000 anni-persona ).

Questo aumento del rischio è stato osservato in tutte le età, compresi i bambini affetti da malattia celiaca.

L'hazard ratio per almeno 2 episodi di ricorso all'assistenza sanitaria a causa dell’epilessia è stato di 1.41.

Quando è stata limitata l’epilessia ai soggetti sia con una diagnosi di epilessia sia con una prescrizione di farmaci antiepilettici, la celiachia è stata associata a un aumento del rischio 1.43 volte maggiore di epilessia.

In conclusione, i pazienti con malattia celiaca sembrano presentare un rischio moderatamente aumentato di epilessia. ( Xagena2012 )

Ludviggson JF et al, Neurology 2012; 78: 1401-1407

Gastro2012 Neuro2012



Indietro